Login Form

Login Form

Mercoledì, 31 Luglio 2019 09:37

AGOSTO Con WWOOF ho imparato a curare i semi con amore

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Ho lasciato la facoltà di legge all’Università per vivere in campagna in Francia. Volevo imparare l’agricoltura di sussistenza e dimostrare al mio ragazzo Benoit - che ancora vive a Parigi - che in campagna si vive meglio che in città. Così siamo partiti con WWOOF e abbiamo fatto una splendida esperienza da Mario e Fernanda.

 

Questa fattoria in gran parte autosufficiente dal punto di vista alimentare, ha aderito all’iniziativa di Rete Semi Rurali che insieme al CREA di Bergamo valuta la qualità di mescolanze di varietà rurali di mais e la loro riproduzione per preservare e valorizzare questa risorsa.

Si tratta di seminare degli appezzamenti con miscugli di mais e durante tutto il processo di sviluppo si fanno molte misurazioni secondo procedure precise. Bisogna per esempio misurare l’altezza delle piante, contare il numero di pannocchie, fotografare fiori, chicchi, ecc. È un lavoro meticoloso e appassionante perchè occorre raccogliere molti dati e infine selezionare le pannocchie rappresentative per le analisi di laboratorio. Questo meraviglioso cereale lo abbiamo mangiato quando era dolce, l'abbiamo dato alle galline quando era malato, portato al mulino per farci polenta, tenuto il meglio per la semina. Prenderci cura di questi piccoli semi e conoscerli in tutto il loro processo vitale ci ha aperto gli occhi e il cuore. E così ora anche Benoit afferma che il lavoro manuale aiuta a pensare e sta scrivendo un libro sull’amore.

Louise

Letto 252 volte Ultima modifica il Sabato, 17 Agosto 2019 08:26