Login Form

Login Form

Bridget

Bridget

Con WWOOF ho imparato a:

Vivere in campagna

Mi sono sempre piaciuti gli olivi. Da bambino amavo molto i grandi alberi vecchi ma sentivo dire fossero cattivi. Avevano da essere corti e che si facesse così e così. A me le piante fatte in questo e quel modo però non piacevano: erano tristi, malaticce. Così poi era per tutto:

Che gioia i fiori selvatici - Vedi di dare il diserbo

Belle le siepi - Serve tagliare


Meraviglioso lo stagno - Pompa via quell’acqua marcia!

Da grande, la natura continuava a piacermi e ancora mi chiede- vo se non fosse possibile viverla dignitosamente. Appena scoprii Wwoof Italia diventai subito socio e passai tre anni a viaggiare e studiare, visitando una dozzina di host al centro e nel nord.

Ogni goccia di sudore sembrava una lacrima di gioia, ogni ramo tagliato era un nuovo gradino della scala che stavo salendo. Trovai un mondo diverso, di agricoltura e non industria. Un mondo che gli uomini abitavano vivi e vive pure erano le piante e le bestie che abitavano con loro. E c'erano uomini che potavano gli olivi cer- cando di sentirsi essi stessi olivo ed erano alberi belli e fruttuosi, senza trattori, lauree, industrie e veleni, con le siepi, l'acqua, l'er- ba e la vita. E così era tutto. E così decisi di fare lo stesso. E così ora anche io vivo con degli olivi e ancora studio e viaggio molto. Con tanta pazienza, tanta gioia e tanto lavoro porto avanti il pezzo di terra che ho scelto di abitare.

Francesco

Consiglio e presidenza – Il cerchio ampio e composito dell'assemblea dei soci si concentra nel nucleo operativo del Consiglio quando si tratta di affrontare gestione ordinaria e atti ufficiali. Decisionalità e concretezza al servizio della visione collettiva, verso la realizzazione degli scopi statutari. 

Abbiamo fatto un programma per la giornata seguendo le proposte che ci sono arrivate. 
Vogliamo come al solito lasciare spazio alle presentazioni dei soci Hosts e Wwoofers, dei futuri soci e di tutti coloro che parteciperanno per conoscerci e parlare delle nostre realtà ed esperienze.  
Programma di domenica 2 dicembre 
 Ore 9,30 Arrivo
  - Presentazione dei soci, esperienze e progetti. 
 Nuovi e futuri soci, informazioni e opportunità.  
- Gli ungulati: danni al territorio e alle colture.
- Quale futuro per il "biologico"? Il sistema delle certificazioni, le nostre esigenze e le possibile alternative... 
Sono i temi proposti che cercheremo di approfondire insieme . 
 Ore 13: Pranzo con le buone cose che produciamo 
Musica e ....balli, poesie, stornelli?  Tutto è possibile!  
- Notizie da Wwoof Italia: aggiornamenti sulle attività, incontri e tematiche sulle quali  l'associazione è impegnata.  
 - Passeggiata: un breve percorso per conoscere la bellezza del posto in cui vivono i soci che ci ospitano. 
È possibile allestire sin dalla mattina il mercatino per la vendita o  lo scambio di  verdure, semi, piante e .....
   Riuscite a dirci cosa potete portare per il pranzo? 

Un abbraccio a tutte e tutti 
Bridget e Rosa

 Come Raggiungerci

 Osho Nirvesha Meditation Center, Loc. La Muraglina 77, 57020 Bibbona

Bridget:

Tel: 0565 765001   
Cell: 3290806234



info@wwoof.it

Domenica 11 novembre 2018 splendeva il solo su Pineto (TE, Abruzzo) e il Mercato Itinerante della Terra (MIT). Il MIT è nato dalla voglia e la necessità di 9 piccoli produttori dalla provincia di Teramo di collaborare a far conoscere la loro vita e i lori prodotti al territorio. Il MIT non è solo un punto di vendità, ma anche un posto di dialogo, di imprendimento e di crescità personale. CInque membri del MIT sono host WWOOF e l'associazione WWOOF Italia ha sin dall'inizio dato sostegno al MIT. E questa domenica mattina il MIT ospitava la riunione degli Host WWOOF in Abruzzo. C'era una bella presenza di 15 aziende host WWOOF e in più c'erano presenti delle aziende che sono interessate ad aderirsi. 
Durante la riunione Simona del Borgo degli Gnomi ci ha parlato del MIT, poi ci siamo scambiati delle esperienze nel essere host WWOOF. Tanto bella la frase di Francesca della Fattoria Rural Resilience che spiegava di non poter più viaggiare con le responsabilità dell'azienda e il bambino piccolo: ''Ospitando i WWOOFer mi viene il mondo in casa''. Molto benvenuti erano anche Mario e Fernanda dall'azienda Mario Carini nelle Marche che hanno condiviso le loro esperienze di famiglia, di essere host WWOOF, della cooperativa agricola di cui facevano parte e di una CSA (Communità di Sopporto Agricolo).
Durante il pranzo condiviso la rete fra le diverse persone ha potuto crescere ancora di più. Grazie a tutti i partecipanti e al MIT che ci ha ospitato!
Carla Konsten, coordinatrice WWOOF Abruzzo

WEBMASTER
Sito internet, database, tesseramento e tutte le funzionalità telematiche oggi indispensabili per la vita stessa dell’Associazione, sono gestite e coordinate con professionalità da Alessandro. Le sue competenze tecnologi- che si fondono con l’esperienza di agricoltura, ospitalità WWOOF e coordinamento, che gli hanno consentito di soddisfare le esigenze eterogenee di una realtà complessa qual è WWOOF Italia.

Coordinatori – La vita associativa sul territorio è animata da una rete di circa 40 volontari (host o viaggiatori) che si occupano di vagliare le richieste di nuovi hosts, organizzare incontri locali, stimolare e raccogliere progettualità di comune interesse. Il gruppo dei coordinatori è in costante evoluzione, mantiene al suo interno una forte connessione e coltiva momenti di conforto e formazione.

Riunione Annuale Coordinatori sarà 11-14 Ottobre - Fabriano AN

Sabato, 01 Settembre 2018 15:57

Settembre, Assicurazione e non solo

Assicurazione e non solo – Una realtà associativa ha bisogno di strumenti tecnico-giuridici che ne traducano gli intenti e la missione. I soci in regola con il tesseramento sono coperti nelle loro attività da una polizza plasmata grazie all'intermediazione etica del Consorzio CAES. Nei casi più delicati e nella costruzione di progetti e campagne, l'associazione può contare sul solido rapporto collaborativo con William, avvocato e assiduo frequentatore dei momenti assembleare

Mercoledì, 01 Agosto 2018 10:25

AGOSTO - Incontri locali

La relazione associativa si costruisce dal basso: piccoli gruppi di host, viaggiatori e coordinatori che si incontrano, rappresentano il primo momento di costruzione di una rete fra persone che hanno in comune l'esperienza WWOOF. Si condividono problemi e difficoltà della vita contadina ma anche successi, avventure e prodotti: convivialità sincera che apre nuove connessione.

NUOVE TECNOLOGIE DI SANIFICAZIONE ECOCOMPATIBILI

COLMARE IL VUOTO NORMATIVO VERSO LA PROGETTAZIONE ECOLOGICA

Dipartimento Architettura e Design 

Aula Vallega

Stradone S. Agostino, 37 

16123 Genova

in allegato il programma del Convegno " Nuove tecnologie di

sanificazione ecocompatibile"- Colmare il vuoto normativo verso la

progettazione ecologica.

Il Convegno vuole affrontare il tema dei consumi dell' acqua e colmare

il vuoto normativo che non permette alle aziende agricole e alle case

rurali di installare un bagno a secco al fine di trasformare un

rifiuto in un ammendante.

Una sfida che siamo pronti ad affrontare, in un momento di crisi ed

emergenza ambientale che senza una strategia politica ambientale non

limita i consumi e sopratutto non interviene in modo puntuale con

metodologie innovative già esistenti e utilizzati in diversi paesi

europei.

La proposta si sviluppa all'interno dell'azienda agricola La tabacca

sita nell'entroterra a Genova che vuole dimostrare che è possibile

l'insediamento rurale utilizzando la progettazione ecologica.

Spero in un vostro feed back

Giorgia Bocca

393/9449734

Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale voluto dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, che ha come obiettivo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione di milioni di rifugiati e richiedenti asilo che, costretti a fuggire da guerre e violenze, lasciano i propri affetti, la propria casa e tutto ciò che un tempo era parte della loro vita. Una giornata che invita a non dimenticare mai che dietro a ciascuno di loro c’è una storia che merita di essere ascoltata. Storie di sofferenze, di umiliazioni ma anche di persone che sono riuscite a ricostruire il proprio futuro, portando il proprio contributo alla società che le hanno accolte.

Pagina 5 di 26