Login Form

Login Form

Lunedì, 11 Febbraio 2019 06:25

Verbale del Incontro WWOOF in Friuli Venezia Giulia

Incontro WWOOF in Friuli Venezia Giulia

Progetto Gaia Terra, Rivignano (UD) – domenica 3 febbraio 2019

 

Presenti:

HOST / SOCI OSPITANTI o “CENTRI EDUCATIVI”

  1. Debora Sbaiz (Progetto Gaia Terra, Rivignano UD) insieme con Damiano, Riccardo e Toni

  2. Gianni Gentilini (Bosco delle Rune, Taipana UD) insieme con Matteo di Monfalcone, sostenitore

  3. Giulia Simonetto (Fattoria di Monte, Frisanco PN)

  4. Luisa Pavan (Bio Az. Ag. Al Orcolat Sbilfat Mazzolini, Arta Terme UD)

  5. Nivio Dalla Pietra e Nilke (Az. Agr. Della Pietra Alfio, Cercivento UD)

  6. Paolo Nitti (Cantina Tavagnacco, Cividale UD)

WWOOFER / SOCI VIAGGIATORI

  1. Gianfranca (coordinamento Zero OGM Veneto)

  2. Omar Busatto con cugino

  3. Sergio (Liguria)

CANDIDATI HOST

  1. Elettra Bizzutto e Angelo (Hacienda la Purisima, Castelnovo del Friuli PN)

  2. Francesca Giorgetti (La scuoletta Montessori, Pagnacco UD)

  3. Gabriele e Barbara (Faedis, UD)

  4. Kaspar Nickles con la famiglia e Robin (Tiere Viere, Moggio Udinese UD)

WWOOF ITALIA

  1. Claudio Pozzi, direttore tecnico, responsabile dei coordinatori, già presidente di WWOOF Italia

  2. Ilaria Corazza (con Maurizio, Cà del Rocolo VR), membro del consiglio direttivo

  3. Isabella Rinaldi (con Eugenio, I Boschi del castagno, Valmorel BL), coordinatrice BL e TV

  4. Martina Tesolin, coordinatrice FVG

  5. Mattia Giovannini, coordinatore VR

  6. Nicoletta Doro (con Andrea, Venezia) – coordinatrice VE, RO, VI, PD

 

L’incontro si è aperto con Debora che ha illustrato il Progetto Gaia Terra comunità intenzionale. https://www.facebook.com/progettogaiaterra/

Temi affrontati:

RETI D’IMPRESA

Dopo un primo giro di presentazioni, il tema inaugurale è stato quello delle RETI D’IMPRESA (vi invitiamo a leggere il documento allegato alla mail redatto dal nostro consulente legale William Di Cicco).

Gianni Gentilini ha raccontato la sua esperienza diretta di rete d’impresa di cui fa parte nel territorio di Taipana. La rete (RETE CONTRATTO) comprende 4 aziende agricole, 2 agriturismi e 2 aziende in ingresso. Lo scopo è la promozione del territorio. Gianni ha messo in evidenza come il lavoro più impegnativo sia quello di relazione tra i vari interlocutori e come i presupposti per una buona collaborazione siano verità, lealtà e garanzia di continuità nel tempo. Anche Kaspar Nickles con la sua azienda è parte di una rete contratto finalizza alla partecipazione ai bandi pubblici.

Le domande che sono sorte sono:

  1. Può la rete d’impresa comprendere enti pubblici come le biblioteche?

  2. Le reti possono essere transfrontaliere?

  3. Le reti contratto possono ricevere contributi pubblici?

A queste domande risponderemo quanto prima grazie al contributo di William Di Cicco, consulente legale di WI. Le risposte saranno pubblicate anche sull’apposita sezione del Forum del sito https://www.wwoof.it/it/forum

MUTUO AIUTO e SOS WWOOF

Andrea ha illustrato le sue esperienze dirette di MUTUO AIUTO presso la signora Gianna Carrer (host, “La casa di Gianna, Zenson di Piave TV) che ha avuto la casa e i terreni inondati dalla piena del Piave dello scorso autunno e Fabio (pastore host Fattoria Bene Comune "La Capra Toc!", Gosaldo vicino Agordo, BL) che vive in un luogo disabitato, alleva le capre e si sta occupando della ricostruzione di alcune parti del paese abbandonato. Entrambi hanno chiesto aiuto in una situazione di emergenza, e lo hanno ricevuto da parte di persone che, in maniera del tutto volontaristica, hanno portato il loro supporto e manodopera.

È stato ricordato che, in caso di necessità, è possibile lanciare un SOS attraverso il sito di WWOOF Italia inviando una mail all’indirizzo info@wwoof.it. Le richieste d’aiuto sono pubblicate in questa sezione: https://www.wwoof.it/it/hosts/richieste-di-aiuto

 

CASI DI DISAGIO RELAZIONALE

Sono poi state narrate alcune esperienze di relazione host-wwoofers che hanno causato situazioni di disagio soprattutto da parte degli host. Questo avviene quando le motivazioni dei wwoofers non sono in armonia con gli intenti del WWOOF e con gli interessi e le attività svolte all’interno dell’azienda/famiglia host. E’ stato dunque sottolineato che è meglio evitare di rispondere alle mail di richieste “a pioggia” (senza intestazione, senza alcun riferimento all’attività specifica dell’host, in cui non si evince una particolare motivazione), di richiedere sempre la copia della tessera di iscrizione a WWOOF Italia e, infine, in caso in cui sorgano forti dubbi rispetto alla specifica situazione, di fare una telefonata ad uno dei referenti dell’associazione (vedi sito web). In generale, tuttavia, le esperienze problematiche sono una parte residuale delle complessive.

Inoltre, soprattutto per quanto concerne le questioni che riguardano la SICUREZZA (si rilegga il regolamento e l’assicurazione al fine di essere consapevoli di quali sono gli ambiti di attività e le coperture assicurative) e i possibili CONTROLLI da parte degli organi preposti (Ispettorato del Lavoro, Guardia di Finanza, Carabinieri ecc.) è fondamentale avere sempre a portata di mano una copia stampata dello Statuto, del Regolamento e della Certificazione, nonché una copia stampata della tessera (che, si ricorda, per i soci ospitanti/centri educativi ha validità per un anno solare (da rinnovare entro il 31 gennaio) mentre per i soci viaggiatori di 365 giorni dal momento dell’iscrizione) al fine di consegnarli agli incaricati al controllo. In caso di ispezione, prima di firmare alcun verbale, è raccomandato di telefonare ad uno dei referenti di WWOOF Italia. https://www.wwoof.it/it/contatti

A tal proposito, si rileggano i vademecum al link https://wwoof.it/it/wi-presentazione/approfondimenti.

 

NUOVA PIATTAFORMA WEB

Una delle questioni che sono emerse da parte degli host è la possibilità di lasciare un feedback riguardo l’esperienza con un socio viaggiatore. Attualmente è possibile farlo attraverso il sito. Una volta fatto l’accesso con i propri dati si segue il percorso “supporto” - “segnalazione problemi fra soci” A questa necessità probabilmente risponderà con altre modalità la nuova piattaforma web di FoWO (Federation of Wwoof Organisations) che raggruppa tutte e 42 le associazioni WWOOF nel mondo (esclusi Francia, Giappone, Australia e Nuova Zelanda che non condividono lo spirito relazionale del movimento WWOOF) più i membri di WWOOF Indipendents (che raggruppa i Paesi più piccoli che non hanno una organizzazione WWOOF interna). Questa nuova piattaforma internazionale consentirà di costruire un’immagine condivisa per l’intero movimento,pur mantenendo nei contenuti spazio per la specificità nazionale. WWOOF Italia sta dando un significativo contributo all’implementazione del progetto.

 

RACCOMANDAZIONI

Dare un’occhiata ogni tanto al sito di WWOOF Italia! E’ stato implementato ed è costantemente aggiornato per renderlo sempre più utile e fruibile agli utenti.

Tra le tante funzioni …..

Mercatino annunci: https://www.wwoof.it/it/mercatino-annunci

Notizie: https://www.wwoof.it/it/bacheca/tutte-le-notizie

Supporto: https://wwoof.it/it/support

Documenti, progetti e molto molto altro!

 

SIAMO TUTTI INVITATI A PARTECIPARE ALL’ASSEMBLEA NAZIONALE DI RISPESCIA IL 9 E 10 MARZO 2019. POSSIBILE ORGANIZZARSI PER IL VIAGGIO CONDIVISO.

Vi è venuto in mente qualche progetto per fare rete tra i soci WWOOF del Friuli? Condividetele!