Login Form

Login Form

Giovedì, 04 Giugno 2015 16:32

Rete Semi Rurali - Newsletter di Giugno

Notizie - n. 50 – giugno 2015

Rete Semi Rurali

info@semirurali.net

COMUNICAZIONI

Notiziario RSR n. 11 – In uscita il Notiziario cartaceo della RSR dedicato alle attività e a una riflessione sulla ricerca.

Un mese di cereali – Partite a fine maggio le iniziative sui cereali delle quali la gran parte riguardano incontri sul campo. Campi catalogo e sperimentali sono sempre più i luoghi di scambio di esperienza e di costruzione di nuove progettualità. Il calendario è stato inviato ai soci ed è scaricabile e in continuo aggiornamento sul sito www.semirurali.net

Uscito il volume di Vavilov – L'origine delle piante coltivate di Nikolaj Vavilov è uno dei testi fondamentali della genetica agraria. Grazie a Pentàgora e Rete Semi Rurali ora è disponibile in italiano!

NoPatentOnSeeds - La campagna sta lanciando una petizione contro la recente sentenza di EPO in favore del brevetto su broccolo e pomodoro. Vai alla petizione. sito della campagna internazionale no-patent-on-seeds.org

CALENDARIO

4 giugno - Visita ai campi varietali di grano tenero e duro in biologico e integrato e alle prove di sensibilità alla fusariosi, Parma

Visita ai campi varietali (varietà moderne) di grano tenero e duro in biologico e in integrato. Visita alle prove di sensibilità alla fusariosi (micotossine) di grani antichi e moderni (Amycograno).

7 giugno - Fattorie aperte - Visita al campo catalogo di cereali antichi dell'azienda Stuard, Parma

Giornata di visita in campo al campo catalogo di frumenti antichi e approfondimenti sui cereali.

10 giugno -Conferenza di restituzione finale del progetto su case delle sementi ProABiodiv, Parigi

ùIncontro di chiusura progetto dedicata allo sviluppo di strategie collettive per la gestione della biodiversità coltivata, e in particolare delle case delle sementi.

   

12-14 giugno – Coltiviamo la diversità! 2015, Peccioli - PI

Visita al campo sperimentale e alle parcelle di riproduzione di popolazioni di frumento con attività di selezione partecipativa. Seconda giornata dedicata alla disseminazione dei risultati e delle metodologie di ricerca partecipativa che negli ultimi anni hanno lavorato su ricostruzione delle filiere del frumento e miglioramento genetico partecipativo.

14 giugno - Incontro cereali e orti sulle terrazze, Gorzegno – CN

Una intera giornata di incontro con visita alle parcelle di cereali, discussione sulla coltivazione su terrazze, musica e molto altro.

14 giugno - Tavola rotonda sementi e legalità, Torino

Tavola rotonda su sementi e legalità organizzata in collaborazione con Rete Semi Rurali.

20 giugno – Pane Virgo – Creare slute con i cereali, Argelato - BO

Torna l'appuntamento di scambio di esperienze e approfondimento organizzato da Arca Biodinamica nell'ambito del progetto Pane Virgo. La giornata prevede attività sul campo catalogo e laboratori di trasformazione. La partecipazione agricoltori, fornai e ricercatori sarà la base per lo scambio di esperienze.

21 giugno - Convegno - Le farine antiche per una vita sana, San Bernardino di Novellara, RE

Organizzato da Pane Virgo, durante la Festa della Pavera, convegno: Le farine antiche per una vita sana.

22 giugno – Visita al campo sperimentale di RSR, Aidone - EN

Incontro in azienda con Giuseppe Li Rosi, az. agr. Terrefrumentarie, e visita al campo sperimentale di popolazioni di RSR e osservazioni sulle varietà locali siciliane coltivate in pieno campo.

25 – giugno – Visite sul campo in Abruzzo

Visita alle popolazioni in riproduzione gestite dal sostenitore Gianfranco Rosati e, insieme con il Consorzio della Solina d'Abruzzo e gli agricoltori custodi del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, visite a coltivazioni delle varietà locali Solina.

25 giugno, Visita al campo catalogo nell'az. agr. Ceretto, Alba – CN

Insieme con AIAB Piemonte e Paola Migliorini un incontro sul campo dedicato Recupero di antiche specie e varietà di frumento locale per lo sviluppo di filiere agricole di pane in Piemonte

25 giugno - Tavola rotonda - Biodiversità la vera risorsa dell'Agricoltura del futuro, Vicenza

All'interno della Festa provinciale Legambiente con Achille Variati, Trentin,GianDomenico Cortiana di AVEPROBI, Istituto di ricerca genetica Nazzareno Strampelli di Lonigo e Parco fluviale del retrone - quartiere dei Ferrovieri.

26 giugno – Visite sul campo in Molise, CB

Visita al campo sperimentale di frumento tenero RSR e COBRA/AIAB gestito da Paolo Di Luzio e alle coltivazioni di orzo nudo e popolazioni di orzo e frumento duro.

26-28 giugno – Tre giorni Mondeggi bene comune fattoria senza padrone, Bagno a Ripoli – FI

Un anno di presidio contadino a Mondeggi, un anno dalla sua prima “tre giorni”. Una festa con molto altro.

3 luglio – Cereali antichi: vista in campo e panificazione, Grumolo di Zugliano - VI

Visita al campo catalogo con varietà locali e popolazioni di frumento e farro con il prof. Giovanni Dinelli – Università di Bologna – Assaggi di pane fatto con farina di cereali antichi, organizzato da AVeProBi.

4 luglio – Festa della trebbiatura e del farro monococco, Marcon - VE

Organizzato da AVeProBi e ospitato dall'Az. agr. Il Rosmarino.

5 luglio, Festa del raccolto al Presidio No Dal Molin, Ponte Marchese – VI

Giornata di raccolta delle varietà locali coltivate sulla terra di proprietà collettiva del Presidio No Dal Molin.

NOTIZIE

Immissione in Commercio di garofano OGM

Commissione Europea comunica agli altri Organi della CE la proposta di revisione del processo decisionale in tema di OGM

Apbrebes - Updates Special Issue, May 7, 2015

Coltivarecondividendo - Al via campi catalogo di mais

OGM - Ordine del giorno pro ricerca OGM presentato in Senato

NoPatentOnSeeds - Comunicato stampa su decisione EPO sulla brevettabilità di piante e animali ottenute con metodi convenzionali [it]

Calendigiugno 2015 - Notiziario AVeProBi

* * * * *

LIBRI

novità – L'origine delle piante coltivate, di Nikolaj Vavilov, Traduzione di Caterina M. Fiannacca, revisione scientifica di Oriana Porfiri, Pentàgora, Savona 2015, € 14

Prima traduzione italiana del capolavoro di uno dei giganti nel mondo della genetica agraria del Novecento, il primo a riconoscere i centri di origine delle piante coltivate, e a capire che la conservazione della diversità è essenziale per lo sviluppo dell’agricoltura e la sopravvivenza dell’umanità. 

Nelle ricerche di Nikolaj Vavilov trovano fondamento gli attuali studi sulla genetica delle popolazioni e sulla biodiversità agraria.

Genuino Clandestino, Viaggio tra le agri-culture resistenti ai tempi delle grandi opere, testi di Michela Potito e Roberta Borghesi, Terranuova ed., Firenze 2015, € 18

Un pò diario di viaggio e un pò reportage, questo libro è frutto di un lavoro collegiale dove i testi di Michela Potito e Roberta Borghesi e le foto di Sara Casna e Michele Lapini compongono insieme il racconto in dieci tappe di un'Italia inedita.

La coltura delle patate, tecniche di coltivazione, conservazione, rigenerazione, di Giulio Catoni, Pentàgora, Savona 2014, € 12

Un manuale pratico che riunisce gli studi di G. Catoni sulla pataticoltura pubblicati tra il 1936 e il 1941, per molti aspetti ancora oggi insuperati, scritti in forma rigorosa e divulgativa sulle migliori tecniche che ciascun agricoltore può adottare non solo per la coltura delle patate, ma anche per affrontare i problemi legati alla loro degenerazione, attraverso procedure semplici di pregermogliazione, conservazione, selezione e moltiplicazione. 

  

Les maisons des semences paysannes: Regards sur la gestion collective de la biodiversité cultivée en France, a cura di RSP, € 10

Una raccolta completa sul funzionamento delle case delle sementi in Francia gestite dai soci della Reseau Semences Paysannes.

Parole di Terra, dal saccheggio della terra al ritorno della comunità, di Pierre Rabhi, Pentàgora, Savona 2014, € 12

Quando sono trattati dalla penna dello studioso, del politico, dell'economista, del sociologo, del critico... gli argomenti che riguardano la vita e la morte e la rinascita delle comunità non arrivano a tutti e spesso non arrivano proprio a quelli - i contadini, chi abita nei paesi, la gente di popolo - che ne sono diretti destinatari e protagonisti e, a volte, vittime. Perché da quelle penne escono saggi e analisi qualche volte tanto approfondite quanto astratte, senza sangue, e che alla terza pagina o alla terza nota fanno sbadigliare di sonno o d'impotenza chi non ama o non sa accastellare concetti su concetti, parole astratte su parole astratte. Rabhi, in "Parole di terra", scrive proprio di quegli argomenti e parla delle comunità che, dopo l'incontro con la nostra civiltà e quell'industria estrattiva chiamata impropriamente agricoltura, diventano perife ria e baraccopoli, della terra che diventa deserto, di povertà convertita in miseria, di uomini integri che diventano squali su autovetture potenti o stracci alcolizzati. Ma lo fa con penna leggera, con parole di passione, col tatto del racconto mediato dalla finzione narrativa, con la partecipazione