Login Form

Login Form

Martedì, 25 Dicembre 2018 09:45

L'orto scolastico di Pergola, gli ultimi aggiornamenti e gli auguri

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Carissimi associati, hosts e wwoofers, consiglieri e coordinatori, presidenti e collaboratori, è con grande piacere che veniamo a raccontarvi come sta procedendo il nostro Orto Biologico Scolastico.

Prima di tutto vorremmo ringraziarvi per l’accoglienza a S.Cassiano (AN), durante lo svolgimento dell’assemblea autunnale dei coordinatori: avete la rara capacità di far sentire “a casa” le persone. Il contributo economico che ci avete donato, quello che Claudio ha chiamato “timido contributo”, ha avuto il piacevole effetto di donare energia, “linfa vitale”, al nostro progetto. Ce ne fossero di contributi altrettanto “timidi”! Sapere di poter contare sin dall’inizio dell’anno scolastico su un tale contributo, dal punto di vista umano ha conferito nuovo vigore e slancio alla nostra esigenza di progettare attività piacevoli ed efficaci e dal punto di vista pratico ha consentito la ripartenza di tutti i lavori autunnali. Nello specifico si è proceduto alla suddivisione e alla sistemazione dei campi per i nuovi avvicendamenti colturali, alla preparazione e assolcatura dei letti di semina per la coltivazione della “Favetta di Fratterosa” e dello “Scalogno di Pergola”, riscoperte colture tradizionali della nostra vallata (la Val Cesano, in provincia di Pesaro-Urbino ai confini con la provincia di Ancona) iscritte nel repertorio marchigiano della biodiversità agraria. È ripartita l’attività di compostaggio con lo svuotamento di uno dei settori della compostiera e la conseguente distribuzione dell’humus nel terreno, l’avviamento del secondo settore con nuova sostanza organica derivata dagli sfalci e dalla raccolta quotidiana della componente umida degli scarti della mensa scolastica. In questi giorni fava e scalogno riposano tranquilli sotto un leggero manto di neve, aspettando il calore della prossima stagione quando, insieme allo sviluppo vegetativo, ripartiranno anche le semine primaverili. In attesa di riprendere in mano le zappe per i lavori nell’orto, cogliamo l’occasione per ringraziarvi nuovamente per la vostra generosità e sensibilità e per augurarvi un Buon Natale e un Sereno Anno Nuovo. La referente del Progetto Federica Tempesti

Letto 668 volte

Articoli correlati (da tag)