Login Form

Login Form

×

ATTENZIONE: In questo elenco vedi gli host che rispecchiano la tua ricerca e puoi farti un'idea degli Host presenti in WWOOF Italia. Il loro nome e i contatti sono visibili esclusivamente ai soci. Aderendo a WWOOF Italia e versando la quota associativa di 35 Euro potrai metterti in contatto con loro e organizzare il tuo viaggio e la tua permanenza presso la fattoria scelta.

Bologna

Siamo un'azienda agricola agrituristica e forestale situata a 50 km a sud di Bologna, nell'Appennino Tosco-Emiliano nel comune di Castel d'Aiano, montanari di origine da diverse generazioni, con spirito libero e collaborativo. Dei suoi 40 ettari, 15 sono a bosco, 2 a castagneti da frutto, 12 prati e pascoli, altri a orto e frutteto di piccoli frutti. Ecco una sintesi di alcune delle nostre attività: energia da biomasse ottenute dal bosco (produzione di legno cippato per funzionamento caldaie ecologiche), allevamento di maiali Mora Romagnola, bovini Dexter, pecore Suffolk e Bergamasca, lavorazione settimanale delle carni secondo i metodi dell'antica norcineria, gestione del ristorante agrituristico con alloggi dove vengono servite le eccellenze eno-gastronomiche della zona, partecipazione con stand a feste e sagre dell'Appennino bolognese, recupero e trasformazione da castagneto a marroneto, progetto di realizzazione di un orto ergonomico e giardino aromatico, collaborazione con cooperativa sociale Etabeta per reinserimento persone. I WWOOFers possono partecipare alla seguenti attività: primavera-estate: semina, trapianto, diserbo, raccolta nell'orto e nel frutteto, cura degli animali e attività agrituristiche, giardinaggio, manutenzione e cura della piscina, preparazione e servizio di pasti (se provvisti di libretto sanitario). Autunno: pulizia del castagneto e raccolta dei marroni; inverno: potatura e taglio legna da ardere. Gli alloggi saranno in camere matrimoniali con bagno, accettiamo preferibilmente coppie. Lingue parlate: inglese, spagnolo e romeno.
Ciao amico socio, sono Federica la proprietaria di Podere San Giuliano. Siamo una fattoria a conduzione familiare /ristorante / fattoria didattica e siamo una delle aziende di eccellenza in Emilia Romagna per la produzione agricola biologica. Infatti 10 top chef hanno i loro orti qui da noi. Se vuoi partecipare al nostro progetto, per imparare a produrre verdure di alta qualità per il mercato dell'alta ristorazione, vieni da noi!!! Abbiamo agriturismo e ristorante a Bologna. Abbiamo 8 ettari, di cui circa 4 sono destinati ad un orto dove coltiviamo varietà antiche. Siamo passati a una gestione organica completa del terreno, quindi quest'anno avremo bisogno di molto aiuto per tutti i lavori di preparazione, trapianto e raccolta. Stiamo anche sperimentando un'agricoltura biologicamente intensiva e sperimentando agricoltura sinergica. Forniamo diversi ristoranti con i nostri prodotti freschi, consegnando due o tre volte alla settimana a Bologna.Se sei una persona dinamica, hai tanta voglia di imparare, in azienda potrai essere contaminata da altri ragazzi/e che provengono da tutte le parti del mondo.Ti diamo l'opportunità di imparare con i nostri programmi di fattoria didattica tutto ciò che desideri nei nostri progetti di marketing e comunicazione. Affiancando i nostri collaboratori potrai acquisire competenze anche in questi campi.Il nostro obiettivo è che un piccolo pezzo di San Giuliano, vi possa essere trasmesso e seguirvi nella vostra vita professionale e personale, per fare questo, tutto il periodo di permanenza noi saremo a vostra completa disposizione. Condividerai con noi e con i nostri due figli la vita di una famiglia di agricoltori e di ristoratori. Qui da noi potrai capire e imparare come si progetta una produzione agricola in funzione di una cucina che lavora con prodotti di altissima qualità.
La fermata dei mezzi pubblici dista 5 km da casa, ed è preferibile contare su un nostro passaggio visto che è un notevole dislivello. Noi coltiviamo piante officinali e abbiamo un orto officinale. Ospitalità: io vivo in azienda con mio figlio e seguo l'attività agricola e didattica. Siamo in grado di ospitare tutto l’anno, sia in casa che in 3 piccole casette di legno, di cui una su un grande e accogliente gelso e le altre due nel boschetto attaccato a casa. Per motivi organizzativi non siamo in grado di ospitare più di 3 persone. Lavoro richiesto: la primavera è il periodo più impegnativo e in cui abbiamo bisogno di vari aiuti: nell'orto fondamentalmente per il diserbo, con le scuole che ci vengono a trovare e durante i seminari domenicali come aiuto nelle attività o nella sistemazione dell'aula didattica; In estate e in autunno l'aiuto richiesto è nella raccolta e nella pulizia delle aiuole di officinali. Per quanto riguarda i tempi e le pause siamo molto elastici e disponibili. Quello che conta per noi è una partecipazione di ideali e valori, con sincero spirito di scambio reciproco. Lavorando in genere i fine settimana, preferiamo la presenza durante il week-end e la pausa durante la settimana. Siamo in difficoltà ad accogliere WWOOFers che stanno pochi giorni, perché per comprendere il lavoro ed entrare nel ritmo si impiegano alcuni giorni. Per chi si voglia fermare più a lungo facciamo una prova di 2 settimane. La nostra passione è il mondo generoso delle erbe officinali e la condivisione di pratiche di autoproduzione nel campo fitoterapico e cosmetico. I nostri seminari vertono su questo tema e ci farà piacere ospitare i WWOOFers ai seminari, in cambio di un aiuto nella preparazione e nel riordino degli ambienti impiegati nella didattica. Sono disponibile ad ulteriori informazioni con grande piacere.
Mi chiamo Lucrezia, ho 57 anni e ho un piccolo allevamento di pecore per poter stare in contatto con la natura. Da quasi 20 anni pratico agricoltura biologica, in passato coltivando ortaggi e dal 2010 producendo formaggio di pecora. Vivo in un luogo posto a 670 m s.l.m. tra prati e boschi. La casa si trova a 40 km da Bologna. Ciò che più mi piace è proprio la “presa diretta” con la natura, in prima persona, attraverso le mie 20 pecore e attraverso la legna che taglio nel bosco per scaldarmi. Ci sono poi continui miracoli: l’erba si trasforma in qualcosa di apparentemente così diverso come il formaggio, gli agnelli nascono e trovano il capezzolo della madre, la luna compare e scompare, dopo l’inverno torna la primavera, ecc. La giornata tipo si svolge così: da febbraio a ottobre si inizia mungendo le pecore e (ogni 3 giorni) facendo il formaggio. C’è poi da spostare i recinti elettrici, far uscire le pecore e preparare la stalla. Altri lavori sono legati alla stagione: in primavera si tosano le pecore, si tagliano le unghie, si passa il decespugliatore dove serve; d’estate c’è da raccogliere i sassi dai campi, segare la legna da ardere e riporla in legnaia; in autunno si semina l’orzo, si liberano i fossi di scolo dell’acqua; in inverno c’è da tagliare il bosco, riparare i recinti, spalare la neve. In cucina oltre alla preparazione dei pasti quotidiani ci sono alcune autoproduzioni: pane, pasta, piatti a base di ricotta, carne d’agnello, conserve. Ho impostato un orto in permacoltura ricoperto di paglia che funziona se ci sono energie sufficienti. Infine alla sera si riportano in stalla le pecore e fino a luglio c'è la seconda mungitura. Per altre informazioni sarò felice di essere contattata anche per telefono visto che non sempre riesco a connettermi a internet.
L'azienda è situata a circa 700 mt slm in una zona a vocazione turistica. Siamo distanti un'ora da Bologna. La fattoria è raggiungibile con treno + bus, la fermata è a pochi metri. E' possibile previo accordo trovarci alla stazione ferroviaria di Bologna. La fattoria ha 8 ettari di terreni coltivati in parte a frutteto, a frutti minori e a orto, è un progetto di permacultura iniziato 10 anni fa. Abbiamo un laboratorio a norma per la trasformazione di frutta e verdura. L'alloggio formato da due camere di cui una sola camera riscaldata, il bagno è in comune, esternamente abbiamo due compost-toilet. La cucina è in comune e può essere vegetariana e non. I prodotti vengono in maggioranza dal podere che non utilizza prodotti chimici, in ogni caso gran parte dell'alimentazione è biologica. Richiesta di soggiorno minimo un mese, periodo migliore per i WWOOFer da marzo a ottobre. Il periodo di inizio o di fine accettazione wwoofers con questo cambio di clima può essere posticipato in primavera come anche oltre il mese di ottobre. Ai collaboratori chiediamo aiuto nei lavori di raccolta frutti, manutenzione ambientale, diserbo e ogni altra operazione agricola compatibile con i criteri della nostra associazione in laboratorio, in cucina. Chiediamo inoltre piena collaborazione negli orari e piena libertà nelle giornate libere e di riposo, I WWOOFer possono imparare i metodi utilizzati in azienda, e tecniche di potatura e arboricoltura, e un importante scambio culturale e di esperienza. Lingue parlate un po' di inglese e francese. Non abbiamo il collegamento internet in azienda e senza televisione.
Ciao! Siamo Stefano (28) e Michele (34), da quattro anni gestiamo un podere di tre ettari che costeggia le sponde del torrente Dardagna. Ci troviamo sull’Appennino Tosco-emiliano ai confini del Parco regionale del Corno alle Scale. Al momento coltiviamo ortaggi, frutti di bosco, piante officinali, erbe aromatiche e produciamo sementi biologiche, seguendole direttamente dalla semina al raccolto. Da un paio di anni abbiamo inoltre avviato una piccola produzione di miele. Partecipiamo ad alcuni mercati locali e alla fornitura di gruppi d’acquisto. Da tre anni siamo parte dell'associazione «Campi Aperti » e del circuito dei prodotti « Genuino Clandestino », realtà attraverso le quali partecipiamo ogni giovedì al mercato di XM24 e a diversi progetti vocati alla tutela dei territori e alla difesa della sovranità alimentare.Durante la stagione(marzo-novembre), viviamo principalmente sui campi, dove abbiamo una roulotte, delle tende ed una piccola casa sull’albero. Il nostro desiderio è quello di proseguire nella realizzazione di un progetto agricolo ed umano fatto di relazioni di scambio, autoproduzioni e vendita diretta, in grado di generare pratiche che vadano oltre al semplice disciplinare del coltivare biologico. Progetto in cui sviluppare reti di collaborazione con le altre realtà agricole, e non solo, che coabitano in questa splendida vallata. I lavori da fare sono tanti e vari: semine, zappature, trapianti, concimazioni, gestione delle serre, irrigazioni, costruzione e riparazione delle piccole strutture, raccolte spontanee, preparazione dei mercati, e tanti altri… ognuno secondo le proprie possibilità e i propri gusti! …per il resto son passeggiate, bagni al fiume, danze e serate sotto le stelle! Parliamo italiano, spagnolo, francese e un po’ d’inglese A presto!
L'Azienda è situata a Monteveglio a fianco del parco Storico dell'Abbazia di Monteveglio, ha una estensione di circa 6 Ha coltivati a vigneto, uliveto e bosco. Si coltivano le principali varietà di uva del territorio: Pignoletto, Barbera e Negrettino. La cantina aziendale trasforma queste uve in vino per la vendita diretta al consumatore; una parte del vino e dell'olio prodotto viene utilizzato nell'agriturismo, aperto tutto l'anno escluso il periodo dal 15/12 al 31/01,dove si cucinano piatti bolognesi con materie prime selezionate. Nei mesi estivi gli ospiti possono pranzare anche nel terrazzo estivo da dove si gode di un bel paesaggio che spazia dalla Valle del Marzatore a quella dell'Invernata. L'azienda è dotata di piscina che è aperta da Aprile a Settembre. In azienda si tengono in momenti diversi degustazioni di vini e prodotti alimentari. La frutta aziendale viene trasformata in marmellata e conserve. I WWOOFers possono partecipare a tutte le attività aziendali.
L'azienda agricola si trova nella valle del torrente Samoggia a 30 km da Bologna, a circa 200m slm. Il terreno di proprietà (3 ha) è pianeggiante e confina con il bosco demaniale che costeggia il torrente, poi c'è un'altro terreno in affitto (1,5 ha) più collinare a 1 km  di distanza. Ci lavoriamo in 5, io, il titolare, e 4 braccianti agricoli. L'azienda, certificata biologica ormai da 20 anni produce soprattutto ortaggi (2,5 ha) frutta e uva (0,5 ha) e cereali (1,5 ha),quasi esclusivamente destinati alla vendita diretta. Prepariamo cassette settimanali di verdura per diversi gruppi d'acquisto di Bologna e dei dintorni e partecipiamo ad un mercato di produttori biologici di un’associazione di cui siamo soci. L'azienda è piccola ma la grande quantità di ortaggi prodotti richiede molto lavoro soprattutto manuale, trapianti, diserbo, raccolta e confezionamento dei prodotti. Siamo una bella squadra affiatata e nonostante la fatica e il caldo (o il freddo) ci divertiamo anche e abbiamo la soddisfazione di produrre cose buone. Si offre la possibilità di fare un’esperienza in campo orticolo da aprile a novembre. L'ospitalità per una persona è in casa, in camera singola con bagno in comune con noi. Qui viviamo io e i miei due figli, 16 e 18 anni, talvolta le mie figlie grandi e la mia compagna. L'alimentazione è prevalentemente vegetariana ma non esclusiva, basata soprattutto sulle verdure dell'orto, cereali, legumi e pasta.
Siamo un’azienda agricola biologica e agriturismo con ristorante e alcune camere e appartamenti. L’azienda agricola è a gestione familiare, convertita interamente a produzione biologica, certificata dal 1993, è di circa 155 ettari di cui 85 di bosco ceduo di querce mentre 70 ettari sono coltivati a orzo, grano, favino ed erba medica. La principale attività è l’allevamento di bovini da latte. Per alimentarli utilizziamo foraggi e cereali di nostra produzione. Alleviamo bovini da carne che vendiamo direttamente a privati o a macellerie specializzate. Oltre alle mucche abbiamo anche 2cavalli e 1asino, alcune galline e gatti. L’azienda agricola è gestita da Luca, con l’aiuto del padre, mentre l’agriturismo e la fattoria didattica sono seguite dalla sorella Elisabetta e dalla sua famiglia. Luca ed Elisabetta, che inizialmente avevano preso strade diverse dall'agricoltura, sono tornati all'agricoltura e all'allevamento con entusiasmo ed impegno e con l’obiettivo di trasmettere alle future generazioni la passione per il mestiere e per il territorio. I WWOOFers potranno partecipare a queste attività: mungitura e foraggiatura, aiuto nella coltivazione dei campi, raccolta della legna, inoltre potranno apprendere a fare il formaggio, a cucinare e a produrre conserve a base di frutta e di pomodoro, dare una mano in agriturismo (in primavera/estate) e nei lavori di manutenzione. Tutto questo a seconda dei bisogni e agli accordi che prenderemo insieme. Si parla italiano e inglese. I pasti, sono cucinati presso l’agriturismo e consumati insieme, noi consumiamo una dieta variegata e legata alla stagionalità, tipicamente mediterranea, tutti i prodotti utilizzati sono di nostra produzione o acquistati presso aziende produttrici o di produzione biologica certificata. L'alloggio è presso l’azienda agricola, dove si trova 1 appartamento con 2 camere doppie.
Questa è un’azienda neonata per la coltivazione di canapa industriale destinata ad uso tecnico ed officinale affiancata alle attività di coltivazione di fiori eduli, piante aromatiche officinali con un erbario didattico a disposizione di scuole, famiglie ed amanti della natura. Oltre l’aspetto pratico della coltivazione ci occupiamo di formazione e di educazione ambientale. Molte piante ed orticole le trasformiamo sia come alimenti che per la cura della persona. L'azienda è inserita nel progetto CO.IN.FU.SO. (Coltiviamo insieme un futuro sostenibile) che a livello nazionale si occupa di sperimentare la coltivazioni di diverse varietà di Cannabis Sativa L su tutto il territorio nazionale. Coltiviamo canapa, piante officinali, una vasta varietà di orticole, siamo custodi di semi ed abbiamo un erbario con oltre 300 piante officinali. La collaborazione che chiediamo riguarda sia le pratiche di raccolta e manutenzione delle varie colture intraprese che le relative trasformazioni. Non siamo un nucleo familiare ma due soci amici, Danusia e Vincenzo, responsabili dell’erbario e dell’azienda. I volontari vivranno in una mansarda nella casa rurale di Danusia. Condivideremo i pasti, utilizzando prodotti del nostro orto oppure comprati in aziende del vicinato o mercatini del biologico. Il periodo più idoneo a ricevere i Wwoofer va da aprile a fine ottobre. Parliamo inglese e spagnolo.