Login Form

Login Form

×

ATTENZIONE: In questo elenco vedi gli host che rispecchiano la tua ricerca e puoi farti un'idea degli Host presenti in WWOOF Italia. Il loro nome e i contatti sono visibili esclusivamente ai soci. Aderendo a WWOOF Italia e versando la quota associativa di 35 Euro potrai metterti in contatto con loro e organizzare il tuo viaggio e la tua permanenza presso la fattoria scelta.

Savona

Summer List
Sono la conduttrice di una piccola bio.azienda olivicoltrice, tenace nel portare avanti il recupero di un terreno a lungo abbandonato: sto lavorando molto nel ripristino di muretti a secco . Il lavoro svolto negli ultimi anni inizia a dare qualche buon segnale con un discreto ritorno di prodotti di orto.. . La mia accoglienza per i Wwoofer sarà sulla stessa linea di convivialità, rispetto e partecipazione, e al Wwoofer si chiederà collaborazione nei lavori che di volta in volta svolgerò. Intervallo i lavori prettamente stagionali con altri concernenti la manutenzione come l'accumulo del pietrume per i muretti a secco. Come diversivo, oltre quello che offre la natura circostante, a pochi minuti di autobus c'è un mare con spiagge incantevoli, bandiera blu.. Gli ospiti verranno alloggiati nell'ampia taverna, dalle cui sei finestre si gode vista sulla piccola valletta dove scorre il ruscello. Le lingue parlate oltre all'italiano, sono lo spagnolo e un po' di francese. Purtroppo non parlo Inglese.
L'azienda di 2 ettari è situata a 2 km dal mare sulle colline albenganesi. Dal 1982 coltiviamo con metodo Fukuoka. Siamo Dario (nato nel 1955) e Laura (del 1961), Alice (1992), Bosco (1996) e Noel (2001). Condividiamo qualsiasi attività: coltivazione e trasformazione dei nostri prodotti, pascolo con le capre, cura degli animali (pecore, galline, cane, gatti), manutenzioni di vario tipo, passeggiate, bagni al mare o al fiume (d'estate), serate con amici. La cucina è semplice, contadina, integrale, prevalente vegetariana con solo pochi alimenti che provengono dalla grande distribuzione ed è molto importante per noi che gli ospiti condividano questo tipo di alimentazione. Da aprile a settembre si cammina scalzi perché tutti sentieri sono predisposti per questo. Accogliamo anche famiglie con bambini. Gli spazi dove ospitiamo sono isolati dalla casa (circa 100 mt), non dispongono di elettricità e non è possibile chiudere a chiave. Non ospitiamo WWOOFers nel periodo dal 1 Dicembre al 28 Febbraio perché andiamo in letargo ma dal 1 marzo per tutto il periodo primaverile ed estivo c’è molto da fare. Qui non è come la fattoria di Nonna Papera! Ci sono ragni, zanzare, bisce e un sacco di animaletti. Da circa 20 anni percorriamo il cammino della “decrescita felice”, pertanto qui la vita è spartana. Non abbiamo frigorifero, TV, computer, internet, videogiochi pertanto consigliamo di venire a chi desidera vivere un'esperienza di vita selvatica. Abbiamo la possibilità di far ricaricare solo i telefonini. Chiediamo ai WWOOFers di NON portare computer. Non si usa la carta igienica. Si fuma solo all’aperto. Lingue parlate: poco inglese e qualche parola di francese. Chi vuol venire è meglio che parli un po' di italiano.
Summer List
Siamo una Associazione di promozione sociale attiva sul territorio ligure dal 2012, che si propone di promuovere attività culturali, sociali e artistiche, con lo scopo di favorire occasioni di incontro, progettualità collettiva e condivisa in un ambiente naturale ancora preservato. Le strutture che gestiamo sono completamente immerse nel verde del Parco Regionale del Beigua, lungo i percorsi di raccordo all’Alta Via dei Monti Liguri, a un passo dal rinomato centro storico di Sassello e a 24 km dalla costa. Gli spazi comprendono 8 ettari di terreno con 3 strutture, dove organizziamo e promuoviamo eventi e workshops legati al rapporto tra arte, natura e identità dei luoghi in connessione con la comunità locale cui apparteniamo. La particolare attenzione ai momenti di inclusione, di condivisione e scambio, hanno da sempre costituito un punto di forza nelle attività esperienziali . Le attività svolte negli orti, coltivati con il massimo rispetto per la natura, l’attenzione ad un’alimentazione sana e alla condivisione, si rifanno a un modello di vita cui ambiscono tutte le persone che si avvicinano alla nostra esperienza. Il progetto “Orti collettivi” è mirato all’autoproduzione di tutti gli ortaggi di cui abbiamo bisogno per il nostro sostentamento e per quello degli ospiti del rifugio I prodotti della terra da noi coltivati ci aiutano anche a costruire laboratori rivolti ai ragazzi in età scolare, persone in disagio sociale, con disabilità psico-fisica e frequentanti corsi per l’inserimento lavorativo, a cui si vuol fare conoscere e sperimentare il processo che va dalla preparazione del terreno, alla semina dell’ortaggio, fino alla raccolta, preparazione, cottura e conservazione. Alessandra, Massimo, Roberto e Francesca e gli altri soci e collaboratori vorrebbero accogliere persone che abbiano il piacere di sostenerci e aiutarci negli orti, sc