Login Form

Login Form

×

ATTENZIONE: In questo elenco vedi gli host che rispecchiano la tua ricerca e puoi farti un'idea degli Host presenti in WWOOF Italia. Il loro nome e i contatti sono visibili esclusivamente ai soci. Aderendo a WWOOF Italia e versando la quota associativa di 35 Euro potrai metterti in contatto con loro e organizzare il tuo viaggio e la tua permanenza presso la fattoria scelta.

Emilia Romagna

Qui al podere, quota 320m slm, a cavallo tra le province di Modena e Bologna e vicino a Castello di Serravalle, circondati da bei paesaggi collinari con i caratteristici calanchi, facciamo accoglienza continua per chi vuole conoscere l'agricoltura sociale orientata alla transizione verso una società autosufficiente in cui nessuno resti indietro. Stiamo lavorando i nostri 8 ettari prevalentemente a vigna, un po' di grano antico, un orto per mangiare, un bel po' di frutti antichi. Produciamo vino a fermentazione spontanea, bassissimo contenuto di solfiti, senza lieviti aggiunti, affinato in botti grandi di rovere. Offriamo camere conidivise tra wwoofer, con bagno e ampi spazi comuni come il grande salotto multiuso e la cucina con la leggendaria tavola rotonda! Casa ristrutturata e riscaldata d'inverno. Mangiamo insieme di tutto, alimenti autoprodotti quando possibile, sia vegetariani che non, a seconda dei gusti di ognuno. Facciamo accoglienza tutto l'anno: c'è sempre da fare. Modalità e tipologia di collaborazione da concordare telefonicamente. Siamo raggiungibili in auto o treno + autobus oppure vi veniamo a prendere alla stazione treni più vicina. Il Granaro fa parte dell'associazione campiaperti.org Lingue parlate: inglese, francese, un po' di croato.
La fermata dei mezzi pubblici dista 5 km da casa, ed è preferibile contare su un nostro passaggio visto che è un notevole dislivello. Noi coltiviamo piante officinali e abbiamo un orto officinale. Ospitalità: io vivo in azienda con mio figlio e seguo l'attività agricola e didattica. Siamo in grado di ospitare tutto l’anno, sia in casa che in 3 piccole casette di legno, di cui una su un grande e accogliente gelso e le altre due nel boschetto attaccato a casa. Per motivi organizzativi non siamo in grado di ospitare più di 3 persone. Lavoro richiesto: la primavera è il periodo più impegnativo e in cui abbiamo bisogno di vari aiuti: nell'orto fondamentalmente per il diserbo, con le scuole che ci vengono a trovare e durante i seminari domenicali come aiuto nelle attività o nella sistemazione dell'aula didattica; In estate e in autunno l'aiuto richiesto è nella raccolta e nella pulizia delle aiuole di officinali. Per quanto riguarda i tempi e le pause siamo molto elastici e disponibili. Quello che conta per noi è una partecipazione di ideali e valori, con sincero spirito di scambio reciproco. Lavorando in genere i fine settimana, preferiamo la presenza durante il week-end e la pausa durante la settimana. Siamo in difficoltà ad accogliere WWOOFers che stanno pochi giorni, perché per comprendere il lavoro ed entrare nel ritmo si impiegano alcuni giorni. Per chi si voglia fermare più a lungo facciamo una prova di 2 settimane. La nostra passione è il mondo generoso delle erbe officinali e la condivisione di pratiche di autoproduzione nel campo fitoterapico e cosmetico. I nostri seminari vertono su questo tema e ci farà piacere ospitare i WWOOFers ai seminari, in cambio di un aiuto nella preparazione e nel riordino degli ambienti impiegati nella didattica. Sono disponibile ad ulteriori informazioni con grande piacere.
Piccola azienda agricola situata ai piedi dell'Appennino Tosco-Emiliano, all'interno del Parco del Gigante a circa 740m sul livello del mare, gestita da due giovani fratelli. L'azienda dispone di seminativi, circa 3 ettari, e boschi, 2 ettari, tra cui castagneti e querceti. Coltiviamo ortaggi, piante officinali, frutta e piccoli frutti sia in pieno campo che in serra (autocostruita da materiali di recupero). Le coltivazioni sono esclusivamente biologiche, non utilizziamo né concimi né trattamenti chimici, curiamo le piante con le piante, con metodi biodinamici e naturali. Alleviamo circa 30 famiglie di api per la produzione di miele, propoli e polline. La nostra concezione di partenza è stata quella di creare non solo un ambiente lavorativo ma anche un luogo di incontro, di scambi, con la linea guida che è l'autosufficienza energetica e alimentare. L'atmosfera è positiva e il passaggio di artisti e musicisti amici rende ancor più piacevole la situazione. Per i WWOOFers c’è un'area attrezzata per campeggiare, una tenda di nostra proprietà che mettiamo a disposizione e talvolta qualche posto letto. Per la cucina il responsabile cercherà di rendere ogni pasto piacevole per tutti i sensi, con la sua fantasia. Facciamo parte di un'associazione culturale che promuove e tutela la coltivazione della canapa, organizziamo eventi e attività per scopi sociali e culturali. Per la preparazione dei cibi si useranno soprattutto ingredienti autoprodotti o di produzione locale. Salvo occasioni particolari, offriamo sia colazione che pranzo e cena. L'azienda si trova a 40 km circa da Reggio Emilia e a 7 km c’è il comune di appartenenza, Castelnovo ne’ Monti.
L'azienda è un altipiano che sorge a 300m s.l.m. lungo le sponde del fiume Secchia, nel comune di Castellarano (Reggio Emilia), a soli 30 minuti di auto dal centro di Modena. I terreni agricoli sono circondati dai calanchi, ripidi canyon tipici colline argillose ai piedi degli Appennini. Su questi suoli particolarmente ricchi di gesso alleviamo viti di Spergola, Marzemino, Lambrusco, varietà tipiche in grado di dare vini ricchi di personalità. Marco ha iniziato il suo progetto all’inizio degli anni 2000, dedicandosi fin dall’inizio ai principi dell’agricoltura biodinamica, riportando il fuoco sulla buona gestione del territorio in una zona a forte vocazione industriale, che ha visto spopolare le sue colline in favore della ricca e facile pianura fertile. 6 ettari di vigneti in produzione e 6 ettari di nuovi impianti circondano l’abitazione-cantina, insieme a 4 ettari di grano e ampi boschi di querce. Oltre a Marco, la moglie, la figlia e quattro membri del personale, la simpatica compagnia di due asini, quattro cani, delle arnie brulicanti di api e delle galline accompagna le lunghe giornate estive in vigna e il perenne impegno in cantina e in magazzino, dove persino l’etichettatura delle bottiglie viene fatta a mano sul sottofondo di una vecchia radio. Tommaso, enologo che da molti anni lavora con aziende associate al WWOOF, si occupa insieme a Marco di dirigere ogni giorno i lavori in azienda e anche in cucina, altro fondamentale centro delle attività aziendali, dove si condividono le visioni e vengono prese le decisioni più importanti. Gli ospiti sono sempre i benvenuti, così come le chiacchiere fra un imbottigliamento, una selezione dei germogli, una vendemmia e un degorgement dello spumante. L’ultimo avamposto di resistenza agricola sostenibile fra la cementificazione della pianura Padana e il più selvaggio Appennino.
Siamo Barbara e Leonardo, una coppia con il desiderio di una vita piu' vicina alla natura, l'obbiettivo è quello di vivere delle nostre doti e, nel tempo diventare autosufficienti con accorgimenti eco-sostenibili. Riscoprire il rapporto fra uomo/natura, diffondendo gesti e filosofie utili al benessere dell'uomo salvaguardando l'ambiente. Siamo nel territorio di Sogliano Al Rubicone, attraversato da 180km di sentieri segnalati lungo calanchi, fiume Rubicone ed Uso; a 25 km dalla Riviera adriatica e 20 km dal Parco delle Foreste casentinesi (Patrimonio tutelato dell'Unesco). A maggio 2018, nell'Oasi Natura2000 “Montetiffi, Alto Uso”, sul Monte Meleto, a 500 mt slm abbiamo acquistato 2 ettari di terreno e casa abbandonati da 10 anni. Attorniati da bosco e frutteto di piante antiche, qualche olivo e dalle viti che godono di un panorama unico: dalla Riviera Adriatica agli appennini tosco-Romagnoli! Nasce qui il “Bosco dell'armonia”: attraverso i principi della permacultura convertire l'attuale terreno in un giardino commestibile “food forest” ; contemporaneamente essere un parco didattico/naturale fruibile anche a chi diversamente abile. Siamo pronti a condividere ma anche pronti ad imparare i saperi necessari per realizzare percorsi sensoriali , zone per fare Birdwatching e guardare le stelle, orti ed aiuole didattiche, muri a secco, terrazzamenti, laghetti, orti terapeutici con tecniche di “giardinaggio” a basso impatto ambientale ed aree studiate per ospitare animali selvatici, forno in argilla (c'è sia l'argilla che un sacco di pietre). Da maggio ad agosto vengono organizzati eventi musicali e workshop. Bagno e cucina sono in comune all'interno della nostra casa. In estate si mangia insieme all'aperto, la cucina è principalmente vegetariana e gluten free ma ogni tanto si fa una grigliata di carne fra amici. Si parla inglese, spagnolo ed italiano.
Siamo 4 soci di cui 3 impiegati stabilmente in Azienda, coltiviamo principalmente ortaggi, grani antichi (il grano tenero Verna, un grano duro Senatore Cappelli e farro), legumi, oltre a un piccolo frutteto misto di varietà antiche e moderne, una selezione di piccoli frutti, frutti salutistici e piante “dimenticate” o poco conosciute (tra cui il Biricoccolo, un antico frutto tipico del bolognese). Il nostro statuto sancisce l’indivisibilità degli utili a fine anno al fine di reimpiegarli per lo sviluppo delle attività connesse all’oggetto sociale. Ci qualifichiamo come “Fattoria Sociale” e siamo “Fattoria Didattica”. Portiamo avanti un progetto di CSA (Community Supported Agriculture) con il quale si intende una relazione di partenariato tra uno o più agricoltori e una comunità di sostenitori uniti tra loro in rete. Il periodo più intenso è da aprile a ottobre E’gradito un aiuto domestico nella preparazione dei pasti e riassetto della cucina. In estate c’è tanto lavoro anche legato alla trasformazione dei prodotti. L’alimentazione è prevalentemente biologica e vegetariana. L’alloggio è previsto in una piccola unità abitativa indipendente dall’abitazione principale, dotata di bagno e cucina che viene normalmente utilizzata per la Fattoria Didattica. Abbiamo 2 bambini di 8 e 13 anni, non abbiamo animali. Alcuni di noi parlano inglese scolastico, francese e spagnolo. E’ disponibile il collegamento internet. Accettiamo un woofer alla volta per periodi di 2-3 settimane. Vi preghiamo contattarci qualora la vostra intenzione sia sinceramente quella di venire a conoscere la nostra realtà: riceviamo tante richieste di woof che inviano altre decine e decine di richieste ad altre strutture e successivamente cambiano idea. Qualora il periodo sia disponibile vi accoglieremo con grande gioia ed entusiasmo.
L’azienda, biologica dal 2006, coltiva cereali, orto, frutteto, vigna e un piccolo bosco. Qui si possono sperimentare e confrontare tecniche vecchie e nuove anche alla luce di un'agricoltura non intensiva ma di qualità nel rispetto del suolo e di uno sviluppo sostenibile. Questo luogo nasce dal mio sogno: dopo 25 anni di lavoro come educatrice nelle scuole d'infanzia, un'esperienza di ludoteca e di animatrice teatrale, ho sentito il bisogno di far vedere che c’è "ALTRO", altri sapori, ritmi, suoni, sfumature, emozioni. Il tema che mi sta a cuore ed al centro dell’attività didattico-educativa e creativa è il significato del cibo per bambini/e e adulti in questa epoca. Si organizzano laboratori dove il FARE arricchisce il sapere con il valore della manualità. L'incontro con l'artigiano Gino Chabod ha offerto all'azienda la possibilità di proporre laboratori di manualità in diversi campi (falegnameria, pannelli solari fai da te). Lo spirito e lo stile dell'accoglienza è molto famigliare e conviviale.
L'Azienda è situata a Monteveglio a fianco del parco Storico dell'Abbazia di Monteveglio, ha una estensione di circa 6 Ha coltivati a vigneto, uliveto e bosco. Si coltivano le principali varietà di uva del territorio: Pignoletto, Barbera e Negrettino. La cantina aziendale trasforma queste uve in vino per la vendita diretta al consumatore; una parte del vino e dell'olio prodotto viene utilizzato nell'agriturismo, aperto tutto l'anno escluso il periodo dal 15/12 al 31/01,dove si cucinano piatti bolognesi con materie prime selezionate. Nei mesi estivi gli ospiti possono pranzare anche nel terrazzo estivo da dove si gode di un bel paesaggio che spazia dalla Valle del Marzatore a quella dell'Invernata. L'azienda è dotata di piscina che è aperta da Aprile a Settembre. In azienda si tengono in momenti diversi degustazioni di vini e prodotti alimentari. La frutta aziendale viene trasformata in marmellata e conserve. I WWOOFers possono partecipare a tutte le attività aziendali.
Questa è un’azienda neonata per la coltivazione di canapa industriale destinata ad uso tecnico ed officinale affiancata alle attività di coltivazione di fiori eduli, piante aromatiche officinali con un erbario didattico a disposizione di scuole, famiglie ed amanti della natura. Oltre l’aspetto pratico della coltivazione ci occupiamo di formazione e di educazione ambientale. Molte piante ed orticole le trasformiamo sia come alimenti che per la cura della persona. L'azienda è inserita nel progetto CO.IN.FU.SO. (Coltiviamo insieme un futuro sostenibile) che a livello nazionale si occupa di sperimentare la coltivazioni di diverse varietà di Cannabis Sativa L su tutto il territorio nazionale. Coltiviamo canapa, piante officinali, una vasta varietà di orticole, siamo custodi di semi ed abbiamo un erbario con oltre 300 piante officinali. La collaborazione che chiediamo riguarda sia le pratiche di raccolta e manutenzione delle varie colture intraprese che le relative trasformazioni. Non siamo un nucleo familiare ma due soci amici, Danusia e Vincenzo, responsabili dell’erbario e dell’azienda. I volontari vivranno in una mansarda nella casa rurale di Danusia. Condivideremo i pasti, utilizzando prodotti del nostro orto oppure comprati in aziende del vicinato o mercatini del biologico. Il periodo più idoneo a ricevere i Wwoofer va da aprile a fine ottobre. Parliamo inglese e spagnolo.
Io sono Lorenzo, sono originario di Milano (dove lavoravo in uno studio di amministrazioni condominali) e ho una laurea triennale in viticoltura ed enologia. Sono appassionato da anni di agricoltura naturale e di permacoltura e mi sono trasferito da qualche mese con mia moglie Lucrezia (della Repubblica Dominicana) in Romagna nella casa in campagna, che era un azienda agricola avviata quando mio nonno era in vita) di mia mamma. Attualmente sono disoccupato (ho lasciato il mio lavoro a Milano perché volevo andare a vivere in campagna) e sto cercando di avviare un'azienda agricola, iniziando a fare delle prove di coltivazione e di riproduzione piante. Per ora sto imparando il mestiere 'pratico', in quanto di teoria ne ho già studiata fin troppa; ho piantato alcuni alberi, creato l'impianto di irrigazione, dissodato e coltivato a mano alcune parcelle di terreno con zucchine ed altre orticole, che ho concimato esclusivamente con sfalci di erbe spontanee, ho iniziato a produrre alcune cose artigianalmente come liquori e pancetta. Non ho però molti soldi da investire (li ho spesi quasi tutti per comprare il terreno circostante, di circa 1 ettaro, che in parte è ancora affittato) in macchinari, e quindi per il momento svolgo tutto a mano….ho bisogno di una mano per svolgere alcune cose (certe operazioni nn posso farle da solo, devo sempre aspettare che ci sia qualche ospite per farmi aiutare, visto che mia moglie quasi tutti i giorni lavora in un centro che ospita minori con problemi). Ho sentito parlare di woof da amici che lo han fatto all'estero; inoltre anche io sono stato come woofer in Austria, con mia moglie, una settimana, ed è stata una bellissima esperienza. Vorrei ospitare woofers anche per parlare inglese e allargare la mia cerchia di conoscenze; per raccontare mè stesso, diffondere le mie conoscenze e raccontare anche i luoghi che amo, quelli dove mi